Che Dio ha creato l’uomo a Sua immagine e somiglianza vuol dire che lo ha fatto divino come Lui?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Una cosa è essere una creatura creata da Dio a Sua immagine e somiglianza, e un’altra cosa è essere divino.
Secondo l’insegnamento cristiano, lo spirito dell’uomo è stato creato da Dio e non è esistito prima di essere parte della persona; ha avuto un inizio, ma non avrà una fine.
Dio è anche chiamato il “Padre degli spiriti”, perché, appunto, tutti gli spiriti: quelli angelici, quelli demoniaci e quelli umani, sono venuti all’esistenza per il Suo atto creativo.

L’uomo è uno spirito creato e, a parte il primo uomo, che è stato creato dalla polvere della terra, ricevendo uno spirito maturo dal soffio di Dio, ha bisogno del normale processo dell’esistenza (nascita – crescita – morte) per arrivare alla perfezione. 
A causa del peccato dell’uomo, a questa perfezione l’uomo può giungere soltanto se entra nel processo innescato, e reso fattibile, dal Figlio di Dio Gesù Cristo; infatti è scritto: “Il primo uomo, Adamo, divenne anima vivente, ma l’ultimo Adamo (Cristo) è Spirito che dà la vita” (1 Corinzi 15:45). 

Dio è Spirito perfetto, lo spirito dell’uomo NON è perfetto e non può essere perfetto come Dio, perché appunto è uno spirito creato. 
Ma Dio ha permesso un processo di perfezione che si realizza con la contemplazione progressiva di Lui, e che si protrae per tutta l’eternità. 
In Ebrei 12:22-23 viene citato: “Ma voi vi siete accostati al monte Sion e alla Città del Dio vivente, che è la Gerusalemme Celeste e alla miriade di angeli, all’Assemblea Universale e alla Chiesa dei Primogeniti che sono scritti nei cieli, a Dio, il giudice di tutti, e agli spiriti dei giusti resi perfetti…“. 

Al momento della nostra Nuova Nascita inizia un processo di rigenerazione e di rinnovamento del nostro spirito, che va assomigliando a quella del Figlio di Dio (che è l’Immagine di Dio) e che si protrae per tutta l’eternità. 
Vi è una perfezione progressiva che è quella per la quale Dio ci consente di stare alla Sua presenza per l’eternità, per poter eternamente attingere della Sua perfezione. 
Adamo, potenzialmente, aveva in se questa perfezione di spirito, ma l’ha perduta quando ha peccato e con la sua disubbidienza ha trasmesso l’imperfezione a tutti gli uomini. 
Ma Dio ha provveduto per il recupero della Sua immagine nell’uomo, mandando Suo Figlio Gesù, in modo che chiunque crede in lui riceve, con il Perdono dei peccati, la rigenerazione del proprio spirito secondo il Suo originale proposito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.