Incontrare Gesù

Peccatore alla croceE' possibile oggi fare un incontro con Gesù Cristo, il Figlio di Dio, così come avveniva 2.000 anni fa, quando era fisicamente presente per le strade della Terra d'Israele?
Ebbene, sì! Anche se Gesù, quaranta giorni dopo la sua risurrezione, è asceso al Cielo, egli è spiritualmente presente sulla Terra, in ogni luogo; vede ogni cosa, sente ogni cosa e conosce perfettamente il cuore di ogni uomo, e non solo: Egli è pronto a presentarsi (spiritualmente) ad ogni persona che veramente lo cerca e desidera conoscerlo.
Gesù è il Salvatore del mondo ed ha la facoltà di poter salvare tutti coloro che lo accettano come il proprio Salvatore e Signore, cioè coloro che riconoscono la propria condizione di lontananza e separazione da Dio, che si pentono dei propri peccati e che desiderano avvicinarsi a Dio, riconoscendo di aver bisogno di un Salvatore-Mediatore.

Conoscere Dio

Dio esiste.
L'uomo ha la capacità e la sensibilità di percepire la presenza di Dio.
Il nostro essere spirituale, che è stato creato da Dio a Sua immagine e somiglianza, può realizzare la comunione con Dio.

La nostra anima ci porta a ragionare, a riflettere ed a sperimentare quelle cose che hanno a che fare con i sentimenti, le emozioni, la personalità, etc..
Queste cose ci fanno comprendere che siamo speciali; Dio ci ha creati  diversi dalle altre creature (1 Corinzi 11:7). 
Con lo spirito che Dio ci ha dato, possiamo sentire la Sua presenza spirituale. 
Con i sensi del nostro corpo abbiamo il contatto diretto con la natura, con tutto quello che ci circonda, e questi, a loro volta, ci dimostrano l'esistenza di Dio, di un Essere più potente delle stesse cose che vediamo, che è stato capace di crearle (Romani 1:20).

Dio è il Creatore. 
Esiste un solo Dio che è creatore di tutte le cose, visibili ed invisibili, delle cose che sono nel cielo (angeli, arcangeli, principati, troni, etc.), dell'universo, delle cose che sono sulla terra e sotto la terra.
Egli è il creatore del tempo e da Lui ha origine ogni cosa (Colossesi 1:16).
Dio ha anche creato l'uomo e la donna a Sua immagine e somiglianza. 
Dio, in seguito all'allontanamento volontario della prima coppia, si è manifestato ad alcuni uomini, scelti da Lui, con i quali ha stabilito dei patti e fatto delle promesse inerenti il Piano di Salvezza per l'umanità, che è quello di riportare l'uomo allo stato originale: stare vicino a Lui e godere, oltre che della Sua meravigliosa presenza, di tutto quello che si può ricevere dalla Divinità.

Dio comunica con gli uomini.
Dio, dopo aver parlato anticamente solo a pochi uomini e, in altre occasioni, tramite i Suoi portavoce, i profeti, negli ultimi tempi ci ha parlato direttamente tramite il Suo Unico Figlio: Gesù Cristo; il quale è nato come uomo ed è stato per breve tempo sulla terra, annunziando, con parole di grazia e dimostrazione di potenza, il messaggio della Buona novella (Ebrei 1:1-2).
Dio comunica con noi, indirettamente, con la comunicazione visiva del creato; direttamente, al nostro spirito, con il Suo Spirito; alla nostra anima (l'intelletto) tramite la Sua Parola ascoltata o letta.
In questo modo è coinvolto tutto il nostro essere: il fisico, il razionale e lo spirituale.
Con questo possiamo comprendere, che sin dalla creazione Dio non ha avuto mai l'intenzione di abbandonare l'uomo, soltanto una precisa condizione  interferisce e impedisce questa comunicazione (comunione), ed è soltanto un difetto dell'uomo: il peccato.

Dio è una Persona.
La Sacra Scrittura, oltre che come Creatore, ci presenta Dio come una Persona, con una propria personalità e con i propri sentimenti.
La Sua caratteristica principale è l'AMORE; infatti dice l'Apostolo Giovanni: "Dio è Amore" (1 Giovanni 4:16).
Egli, essendo una Persona, può avere un'intima relazione con l'unico essere creato a Sua immagine: l'uomo.
Dio ha un "cuore": percepisce le nostre difficoltà, soffre per il nostro peccato, e si contrista quando non vogliamo andare da Lui e corriamo verso la rovina a causa del nostro peccato.
Tutto l'essere di Dio è indirizzato verso le Sue creature; egli non solo soffre per loro e con loro, ma si rallegra quando una persona si pente del suo peccato, si ravvede e torna a Lui.
Dio ci ama in modo personale e ci conosce uno per uno.
Avendo, il vero Dio, queste caratteristiche, è ovvio che i vari dei che sono venerati in tutto il mondo non sono la stessa Persona, avendo essi caratteristiche e personalità diverse.
A prescindere dal nome di come i vari popoli chiamano Dio, soltanto se presenta le caratteristiche del vero Dio (che sono quelle presentateci prima dalle Sacre Scritture e poi dal Figlio di Dio direttamente) può essere riconosciuto come tale.

Dio si prende cura dell'uomo.
Dio, malgrado l'uomo si sia volontariamente allontanato da Lui, durante tutto il corso della storia, ha cercato di instaurare un rapporto diretto con i discendenti dalla prima coppia.
Il distacco, ancora esistente, tra Dio e l'uomo si è venuto a creare a causa del peccato, e non per incompatibilità o per incapacità di adattamento che abbiamo nei Suoi confronti per via delle diversità.
Peccato è tutto quello che, trasgredendo la Legge e la volontà di Dio, reca del male, prima a noi, poi al nostro prossimo, e offende Dio.
Dio vuole che l'umanità e, singolarmente, ogni uomo, ritornino a Lui.
Solo con l'avvicinamento dell'uomo a Dio si possono realizzare tutte quelle realtà e condizioni di vita che sono state programmate da Dio stesso, ma che  sono state rifiutate dalla prima coppia: la pace sulla terra, il benessere dell'umanità e la convivenza armoniosa degli uomini, tra di loro, con gli animali e con la natura.

Dio accoglie l'uomo.
Per far sì che l'uomo potesse ricongiungersi a Lui, Dio ha progettato il Piano della Salvezza, che consiste nella morte espiatoria di Suo Figlio Gesù, il quale per mezzo della sua giustizia ci rende giusti, per mezzo della sua morte ci da la vita eterna e per mezzo della sua risurrezione ci fa rinascere, nello spirito, figli di Dio.
Da nostro creatore Dio può diventare nostro Padre.
Dio desidera che tutti gli uomini giungano alla VERITÀ e che tutti possano ricevere la SALVEZZA.
La Verità è che esiste un solo DIO ed un solo Mediatore tra Lui e l'uomo, ed è Suo Figlio Cristo Gesù Uomo, e che accettandolo si ottiene la Salvezza.
DIO vuole riportare a se l'uomo togliendolo dalla condizione di peccatore e dalle conseguenze dannose e mortali che si è attirato, incominciando dal peccato originale, dalla morte, dalle malattie, dalle maledizioni, dalla condanna eterna, dall'inferno, etc..
Ricongiungendosi a Dio, l'uomo riceve quella realtà di vita e le benedizioni che Dio aveva programmate per lui, per prima cosa la Vita Eterna e la Figliolanza di Dio.
Per realizzare questo, Dio, ha provveduto un mezzo, e questo mezzo è una persona: SUO FIGLIO GESU'.
Questo mezzo, oltre la persona di Gesù, comprende L'OPERA DI GESÙ, cioè quello che lui ha fatto per realizzare il Piano della Salvezza.
Dio ha stabilito soltanto questo mezzo per ricondurre l'uomo a se, non ci sono altri metodi, altre vie o scorciatoie.

Pin It

Scopo del sito

Il sito è stato progettato per incoraggiare i visitatori a realizzare una esperienza concreta e personale con Dio e, nello stesso tempo, a ricevere una maggiore conoscenza di Lui e del Suo Regno...

Leggi tutto

Il Blog

Nel Blog vengono inseriti articoli di attualità, commenti, riflessioni e contributi vari che riceviamo dagli iscritti, o semplici visitatori, che rientrano nei temi di etica cristiana e negli argomenti trattati nel sito.

Vai al Blog

Per i ragazzi

Il Sito, dedicato ai più piccoli, presenta un chiaro e semplice panorama della realtà della Bibbia e del Regno di Dio per i ragazzi che vogliono accostarsi alle cose di Dio.

Vai al sito

Iscrizione Newsletter

Ricevi tramite email l'anteprima dei nuovi articoli.
Il tuo indirizzo email, o i tuoi dati, non saranno comunicati a terzi.
In qualsiasi momento potrai cancellarti, seguendo le istruzioni riportate nelle email.

Privacy e Termini di Utilizzo

Ultimi inseriti

Carlo Mirabelli

02 Settembre 2017
Carlo Mirabelli

Dalla 'Ndrangheta a Cristo. La testimonianza di Carlo Mirabelli ex boss della mafia calabrese, tratta da una registrazione audio data sotto la tenda "Cristo è la Risposta". Mi chiamo Carlo Mirabelli, da Petilia Policastro (Catanzaro). Da piccolo...