Cos’è il Limbo?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Nella religione Cattolica Romana, Limbo (termine derivato dal latino “limbus”) è la condizione temporanea delle anime appartenute a persone buone, morte prima della risurrezione di Gesù (chiamato Limbo dei Padri), e quella permanente dei bambini morti ancora non battezzati, che non hanno commesso dunque alcun peccato personale, ma che non sono stati liberati dal peccato originale attraverso il Battesimo (chiamato Limbo dei bambini). 
L’attuale Catechismo della Chiesa Cattolica prevede che i bambini morti senza Battesimo siano affidati “alla misericordia di Dio […] che vuole salvi tutti gli uomini”.
Da questo possiamo costatare il tentativo di associare il luogo menzionato da Gesù, come “Seno d’Abramo” (Luca 16:22) con il Limbo.
La Bibbia ci dice, però, che il “Seno d’Abramo” è stato “svuotato” da Gesù alla Sua risurrezione, in quanto ha portato con se in Cielo tutte le anime che ivi si trovavano (Efesini 4:7-10). 
Secondo quello che ha detto Gesù, il Seno d’Abramo si trovava anch’esso nell’Ades, nelle parti basse della Terra, però era distinto e separato dal Luogo di tormento (chiamato anche Inferno).  
Adesso, dopo la Risurrezione di Gesù, nell’Aldilà (cioè nell’esistenza ultra terrena) esistono solo DUE luoghi (possibilità): un luogo di perdizione e di sofferenze (com’era anche prima); e un luogo di benedizione e di riposo, non più sulla Terra, ma in Cielo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.