Da cosa possiamo dedurre che Dio esiste?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Su questa terra non c’è popolo o tribù in cui gli uomini non credono, in qualche modo, in un dio, in uno spirito o un essere che sta al di sopra di loro.
Ciò vale anche per le tribù primitive isolate che non sono mai state in contatto con qualche altra cultura e nemmeno col Vangelo.
Perché questo?
Tutti noi abbiamo la capacità di dedurre l’esistenza del Creatore invisibile dalle meravigliose opere della creazione visibile, ed anche perché abbiamo dentro di noi la consapevolezza stessa dell’esistenza di Dio.

Nessuno crede che un’automobile, un orologio o anche soltanto un bottone si siano fatti da soli.
Perciò l’Apostolo Paolo nel Nuovo Testamento scrive: “Le perfezioni invisibili di Dio, la Sua eterna potenza e divinità, si vedono chiaramente fin dalla creazione del mondo, essendo evidenti per via delle Sue opere stesse; perciò gli uomini sono senza scuse” (Romani 1:20).
Dalla creazione, però, noi possiamo soltanto dedurre che esiste un Dio, che è potente e sapiente, ma non sappiamo nulla del Suo modo di essere, ad esempio, del Suo amore, della Sua vita, della Sua misericordia e bontà, di questo ce ne parla solo la Bibbia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.