Dove si trova Dio?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Secondo il nostro punto di vista umano, noi cerchiamo di localizzare Dio.
Questi sforzi li troviamo anche presso le religioni pagane dell’antichità, come anche nel neo-paganesimo.
I Greci pensavano che i loro dei abitassero sul monte Olimpo ed i Germani li collocavano nel Walhalla.
Laplace diceva: “Ho girato tutto il mondo, ma non ho mai trovato dov’è Dio“.
Similmente quasi tutti gli astronauti sovietici hanno in pratica affermato: “Durante il mio volo non ho mai incontrato Dio” (Nikolajew, 1962 con il Wostok III).
Tutte queste concezioni, secondo cui Dio dovrebbe trovarsi al di sopra della terra, nello spazio, o in qualche punto sperduto e irraggiungibile dell’universo sono senza fondamento.
Dio, che ha creato lo spazio, non può far parte dello spazio o esserne racchiuso.
Infatti: “…in Lui (Dio) viviamo, ci muoviamo e siamo” (Atti 17:28).

Anche il Salmista conosce questa realtà e dichiara: “Tu mi scruti quando cammino e quando mi giaccio, e conosci a fondo tutte le mie vie… Tu mi stringi di dietro e davanti e mi metti la mano addosso” (Salmi 139:3-5).
Anche qui ci si riferisce al fatto che Dio è ovunque, e a tal proposito, il concetto matematico di spazi pluridimensionali (il nostro spazio ha tre dimensioni) ci può aiutare a rispondere alla domanda.
Difatti lo spazio di dimensione “n” si confonde con lo spazio di dimensione “n+1”; ne segue che lo spazio a quattro dimensioni non è raggiungibile dallo spazio a tre dimensioni, anche se si confonde con esso.

La Bibbia descrive questa realtà, quando in 1 Re 8:27 si afferma: “Ma è proprio vero che tu, o Dio, abiti sulla terra? Ecco, i cieli ed i cieli dei cieli non ti possono contenere…“.
La Bibbia ci dice anche che il trono di Dio (cioè da dove Dio governa) si trova in Cielo, ma che Lui è presente in ogni luogo (della terra e dell’universo) e in qualsiasi tempo: presente, passato e futuro.
La realtà Cielo consiste in un’altra dimensione, ma è connessa con la realtà terrestre e fisica.
Tutte e due le realtà sono state create da Dio ed erano in armonia (Genesi 2:1); ma con il peccato, tra le due realtà, è avvenuta la “separazione visibile” (Genesi 3:23).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.