L’ispirazione divina della Bibbia

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

La Bibbia è il libro più meraviglioso che non sia mai stato scritto; Iddio l’ha dato al mondo per farsi conoscere agli uomini.

Più precisamente, la Bibbia è una raccolta di libri, che nell’insieme forma le “Sacre Scritture”.
Nel primo capitolo di questa raccolta, Dio rivela in maniera semplice e chiara l’origine d’ogni cosa.

Il suo linguaggio è lineare, privo di complicazioni scientifiche, tale da essere comprensibile a tutti i popoli di tutte le età e di tutto il mondo.

La Bibbia, benché sia scientificamente precisa, non è scientificamente completa, se lo fosse, al tempo in cui fu scritta e per centinaia d’anni dopo, nessuno l’avrebbe compresa.

Molti studiosi sono concordi nel pensare che i sei giorni in cui Dio ha creato comprendano invece sei periodi di tempo, cioè non giorni di 24 ore, ma non si ritiene necessario ricorrere a quest’ipotesi per spiegare l’opera di Dio.

In ogni caso, indipendentemente da questa considerazione, quello che sappiamo per certo è che Dio è l’Autore di tutto ciò che esiste nell’universo e che Lui ha voluto trasmetterci quello che ha fatto tramite le Sacre Scritture.

Nel corso della storia Dio ha scelto degli uomini per trasmettere, oralmente e scritturalmente, la sua volontà agli uomini da Lui creati.

La Bibbia è la Parola di Dio scritta che ci testimonia l’esistenza e la personalità di Dio.
Tutta la Scrittura è divinamente ispirata; è utile ad insegnare, a convincere, a correggere e ad istruire nella giustizia” (2 Timoteo 3:16).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.