La presenza del Maligno

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Ammirando tutto quello che aveva fatto, Dio, ha affermato che era molto buono (Genesi 1:31).

Però vedendo lo stato attuale delle cose e di come spesse volte si sviluppano eventi e circostanze, possiamo dedurre che la creazione non è esattamente come era all’origine.

Per il fatto che esiste il male nel mondo, deduciamo che ci deve essere un’artefice che genera e favorisce questa realtà, e che questi non può essere certamente Dio.

Questo essere, nelle Sacre Scritture, viene chiamato Satana, Diavolo, Serpente antico, Tentatore, Distruttore, etc..
Sono tutti nomi che delineano alcuni aspetti del suo carattere e delle caratteristiche applicate a specifiche circostanze e sue azioni.

Anche lui, come tutte le creature, è stato creato da Dio; all’origine stava in Cielo, alla presenza di Dio, ma la sua elevata posizione, la sua grande bellezza ed intelligenza lo hanno portato alla superbia e alla ribellione da Dio.

Come condanna, Dio lo ha allontanato dal Cielo, e trascinatosi la terza parte degli angeli è andato ad ingannare la prima coppia umana, generando le evidenti conseguenze dannose sia per il genere umano che per il creato.

Al momento, Satana è all’opera sulla terra, usando la sua intelligenza ed astuzia con ogni mezzo ed inganno possibile, per trascinare gli uomini lontani da Dio, facendo in modo che non credano in Dio e non siano riverenti e sottomessi a Lui (come ha fatto con Adamo ed Eva).

Nel Nuovo Testamento è chiamato “l’iddio di questa età”; lì viene anche evidenziata la contrapposizione della Chiesa verso di lui e contro le sue opere per la realizzazione del Regno di Dio: “Siate sobri, vegliate, perché il vostro avversario, il Diavolo, va attorno come un leone ruggente cercando chi possa divorare” (1 Pietro 5:8).

Alla Croce, il Figlio di Dio ha sconfitto Satana, annullando, con la sua morte espiatoria, la rivendicazione legittima del Diavolo sulla condizione dell’uomo, resa efficace dalla Legge di Dio per mezzo del peccato.

Quando Gesù ritornerà sulla terra, Satana sarà definitivamente condannato nello Stagno di fuoco e di zolfo, che è l’allontanamento definitivo ed eterno da Dio (Apocalisse 20:10)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.