Per il Regno di Dio

Per il Regno di Dio
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

…Ma cercate prima il regno e la giustizia di Dio, e tutte queste cose vi saranno sopraggiunte” (Matteo 6:33).

Per i figli di Dio, prima viene Dio e poi tutto il resto.

In molti passi dei Vangeli, dove Gesù incoraggiava e consigliava coloro che lo ascoltavano, è sottinteso che i credenti e i discepoli ricevevano quella consapevolezza di poter essere dei collaboratori al servizio del Signore, per il Regno di Dio.

Notiamo come inizia la Bibbia: “Nel principio Dio…“; facciamo in maniera che la nostra vita cominci allo stesso modo, cerchiamo con tutto il nostro cuore, prima e più di ogni altra cosa, il Regno di Dio, come luogo e condizione della nostra cittadinanza, e la Sua giustizia, come il carattere distintivo della nostra vita.
Per quanto riguarda tutto il resto, ci verrà donato dal Signore stesso, senza essere minimamente ansiosi al riguardo.
Tutto ciò che è necessario per questa vita e per il servizio che rendiamo al Signore “ci verrà sopraggiunto”.
Quale meravigliosa promessa è questa!

Cibo, vestiti, casa, e tutto il resto, Dio si impegna a provvederlo mentre cerchiamo il Suo Regno.
Le cose che ci sono necessarie per questa vita non debbono essere un intralcio nella “ricerca” del Regno di Dio.

Certe cose si possono ricercare per tutta la vita e alla fine non ottenere il risultato prefisso; ma quando, in questa vita, si è trovato il Regno di Dio, automaticamente si diventa operai del e nel Regno di Dio.

Così ci occupiamo degli affari di Dio ed Egli si prende cura dei nostri bisogni: tutto ciò di cui abbiamo bisogno riguardo alle cose terrene noi le avremo insieme al Regno di Dio.

Colui che è erede della Salvezza non morirà per mancanza dell’essenziale, e colui che riveste l’anima sua con la giustizia di Dio non sarà lasciato dal Signore con un corpo nudo.

Allontaniamo dalla nostra mente le gravose preoccupazioni che a volte ci assalgono.
Impegniamoci con tutte le nostre forze a cercare il Signore e per Lui: l’avidità porta la povertà e l’ansietà la miseria.

Confidare in Dio è il bene più prezioso, e somigliare a Lui è una celeste eredità.
Signore, io cerco soltanto te; prenditi cura di me“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.