Perché è morto Gesù?

Gesù in croce
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Gesù ha preso su di se tutte le colpe, sia dei Giudei che dei Gentili; Gesù, il perfetto innocente, si dichiara colpevole al posto nostro.

Egli prende su di se i nostri peccati e li porta alla croce; alla sua croce, non alla croce dei Giudei, non a quella dei Romani “…poiché al Padre piacque di far abitare in lui tutta la pienezza e di riconciliare con se tutte le cose per mezzo di lui, avendo fatto la pace mediante il sangue della sua croce; per mezzo di lui, dico, tanto le cose che sono sulla Terra, quanto quelle che sono nei Cieli” (Colossesi 1:19-20).

Molto tempo prima che Egli venisse al mondo, aveva detto: “Tu non gradisci ne sacrificio ne offerta; mi hai aperto gli orecchi; tu non domandi ne olocausto ne sacrificio per il peccato; allora ho detto: Ecco, io vengo! Sta scritto di me nel rotolo del libro.

Dio mio, desidero fare la tua volontà, la tua legge è dentro il mio cuore.
Ho proclamato la tua giustizia nella grande assemblea; ecco, io non tengo chiuse le mie labbra; o Signore, tu lo sai” (Salmi 40:6-9).

Si discute, si litiga e si giudica sulla colpa della morte di Gesù e sulla questione dell’Antisemitismo, ma si trascura completamente di capire che Dio ha voluto tutto questo.

Il suo amore infinito sta dietro l’atto della croce, prendendo su di se tutta la colpa per riscattare noi.
Questo vale sia per i Giudei che per i Gentili.

Se Gesù non avesse donato volontariamente la sua vita, sarebbe stato impossibile togliergliela, come egli ha detto: “Per questo mi ama il Padre; perché io depongo la mia vita per riprenderla poi.

Nessuno me la toglie, ma io la depongo da me; ho il potere di deporla e ho il potere di riprenderla.
Quest’ordine ho ricevuto dal Padre mio” (Giovanni 10:17-18).

Solo Gesù aveva il potere di lasciare la sua vita, ed egli la diede.
Invece di dare ai Giudei la colpa della morte di Gesù si dovrebbe invece ricordare che Gesù fatto uomo nacque da Giudeo e che come tale tornerà sulla Terra.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.