Conoscere Dio

Conoscere Dio

Chi è Gesù Cristo


Per essere salvati


Cristo istituì il Battesimo in acqua dopo la Sua risurrezione (Matteo 28:19; Marco 16:16).
Egli incaricò i Suoi discepoli a battezzare (nel nome del Padre, del Figlio, e dello Spirito Santo, cioè nella comunione del Dio trino), coloro che divenivano a loro volta discepoli.
Sebbene Egli non intendesse prescrivere una formula, la Chiesa scelse le parole dell'istituzione, quando ne sentì la necessità.
Questa formula era già usata all'inizio del secondo secolo.

Un Battesimo può essere considerato legittimo quando è amministrato da un ministro di culto debitamente accreditato, nel nome del Dio trino e a persone consapevoli e decisi a intraprendere la vita cristiana, come ci viene evidenziato in Atti 2:37-37, Atti 10:47-48
I Cattolici Romani, pur considerando il Battesimo assolutamente necessario alla salvezza, permettono la sua amministrazione a bambini figli di fedeli e, nel caso che la vita del bambino sia in pericolo, pure da persone diverse dai sacerdoti, in modo particolare dalle levatrici.
Generalmente la modalità più appropriata per l'amministrazione del Battesimo è per "immersione totale", essa appartiene alla natura stessa del Battesimo.
L'insegnamento che ci trasmette il Nuovo Testamento è che il Battesimo raffigura l'essere sepolti (immersi nell'acqua) e il risorgere in Cristo (uscire dall'acqua): Romani 6:3-6; Colossesi 2:12.
Quindi è un simbolismo di purificazione: Ezechiele 36:25; Giovanni 3:25-26; Atti 22:16; Tito 3:5; Ebrei 10:22;1 Pietro 3:21.

Nel Nuovo Testamento non sono esplicitamente riportate le modalità del Battesimo, ma dalla maggior parte dei passi dove esso viene menzionano, si evince che era svolto per immersione, infatti la parola stessa "baptizo" in greco significa "immersione totale".
Molto probabilmente le moltitudini che si recavano presso Giovanni Battista sono stati battezzati in questo modo. 
Nelle chiese primitive il Battesimo veniva amministrato sempre per immersione totale e, dove non vi era la possibilità di usufruire delle acque naturali, come in riva al mare e ai laghi o presso i fiumi, si trovava un posto privato.
In casi rari e di necessità, come agli infermi o per scarsezza di acqua, il Battesimo veniva amministrato con aspersione o con parziale immersione.

Con le conversioni in centri cittadini, la Chiesa si è venuta a trovare nella necessità di avere una struttura propriamente adatta per il Battesimo, per cui nei locali adibiti a luoghi di riunioni e di culto vi hanno incorporato i Battisteri, adatti a contenere molta acqua, che permetteva la totale immersione del neofita.
Ancora oggi si possono vedere queste strutture in alcune delle più antiche edifici di culto della Chiesa Cattolica Romana.
Nelle parole dell'istituzione del Battesimo, senza dubbio Gesù aveva in mente soprattutto il Battesimo per gli adulti, perché non avrebbero potuto essere altro che adulte le persone alle quali gli apostoli si sarebbero rivolti nei loro giri missionari; le Sue istruzioni implicano che il Battesimo avesse dovuto essere preceduto da una professione di fede (Marco 16:16).

A Gerusalemme, il giorno di Pentecoste, coloro che avevano accolto le parole di Pietro, furono battezzati (Atti 2:41, Atti 8:37 e Atti 16:31-34).
La Chiesa dovrebbe esigere una professione di fede da tutti gli adulti che desiderano il Battesimo.
Una volta resa tale professione, questa viene accolta dalla Chiesa come autentica, a meno che vi siano buone ragioni per dubitarne la sincerità.

A proposito del Battesimo dei bambini.
Sia nel Nuovo Testamento che nei primi secoli di vita della Chiesa non si hanno testimonianze di tale pratica.
Questo si può comprendere dal fatto che i bambini non possono esercitare la fede ed anche perché il Nuovo Testamento non contiene alcun esplicito comando di battezzare bambini, né esempio di sorta.
Il Battesimo dei bambini non è quindi basato su alcun testo delle Sacre Scritture, ma su una serie di considerazioni che vengono fatte risalire al fatto che Dio aveva stipulato un Patto di carattere spirituale con Abramo, facendo sostituire la Circoncisione con il battesimo dei bambini.

Questo avrebbe valore se non fosse la fede la prerogativa per la Salvezza; ma venendo essa (la fede) a mancare, il Battesimo non sarebbe nient'altro (anche per gli adulti) che un bagno per togliere la sporcizia del corpo, come dice l'Apostolo Pietro (1 Pietro 3:21).
Per questo alcuni teologi sostengono che i bambini vengano battezzati sulla base di una rigenerazione presunta, cioè, sul presupposto (non sulla certezza) che essi saranno rigenerati.
Pin It

Iesurun

Con il Blog Iesurun vogliamo analizzare eventi attuali e storici su Israele come realtà sociale e religiosa-profetica, approfonditi dal lato spirituale, secondo l'ottica della Parola di Dio.

Per i ragazzi

Il Sito, dedicato ai più piccoli, presenta un chiaro e semplice panorama della realtà della Bibbia e del Regno di Dio per i ragazzi che vogliono accostarsi alle cose di Dio, con l'aiuto di storie disegnate e immagini da colorare.

Il Blog

Nel Blog vengono inseriti articoli di attualità, commenti, riflessioni e contributi vari che riceviamo dagli iscritti, o semplici visitatori, che rientrano nei temi di etica cristiana e negli argomenti trattati nel sito.

Ultimi inseriti

Carlo Mirabelli

02 Settembre 2017
Carlo Mirabelli

Dalla 'Ndrangheta a Cristo. La testimonianza di Carlo Mirabelli ex boss della mafia calabrese, tratta da una registrazione audio data sotto la tenda "Cristo è la Risposta". Mi chiamo Carlo Mirabelli, da Petilia Policastro (Catanzaro). Da piccolo...