Conoscere Dio

Conoscere Dio

Chi è Gesù Cristo


Per essere salvati


La vita non finisce con la morte, perché l'uomo ha all'interno del suo corpo un'anima immortale che sopravvive alla morte fisica.
Dell'esistenza di questa anima immortale ne parlò pure Gesù Cristo, il Figlio di Dio, ai suoi Discepoli quando disse loro di non temere "coloro che uccidono il corpo, ma non possono uccidere l'anima" (Matteo 10:28).
Da notare che Gesù ha detto che il corpo può essere ucciso, mentre l'anima no; per cui è ovvio che essa continua a vivere dopo la morte.

Ci sono due posti in cui le anime degli uomini, dopo la morte, possono andare.
Uno è un posto di riposo, di refrigerio, di benedizione, etc., in cui vanno coloro che sulla terra hanno amato Dio e fatto la Sua volontà.
L'altro luogo è un posto in cui va il peccatore e colui che ha rifiutato la grazia e l'amore di Dio.
Quest'ultimo è un luogo in cui si soffre, dove alla fine sarà mandato Satana coi suoi angeli e tutti gli spiriti ribelli a Dio.
Questo luogo nella Bibbia è chiamato in ebraico Sceol, e in greco Ades, tradotto con "soggiorno dei morti" e "inferno" (dal latino infernus che significa: luogo che è di sotto, inferiore). 

Nel passo di Luca 16:19-31, il racconto del ricco e Lazzaro, il nostro Signore Gesù Cristo racconta una storia realmente avvenuta.
Questa storia ci insegna che con la morte non finisce tutto, ma che esiste una vita ultraterrena e che l'anima del peccatore continua a vivere in un mondo invisibile a noi, dopo la sua morte.
Quello descritto da Gesù è l'esempio di molte persone che vivono nel peccato e lontani da Dio; vivono sulla terra, godono dei piaceri della vita e pensano solo a se stessi; altri si dilettano nel fare il male e a commettere peccati; ma quando giunge la morte, la loro anima si diparte dal loro corpo e va nell'Ades, dove sarà tormentata dal "fuoco" (condizione dolorosa) che c'è di quel luogo.
Gesù ci dice che quel ricco godeva splendidamente ogni giorno mentre era sulla terra; però quando è morto e fu seppellito, si ritrovò in un luogo di tormento, appunto l'Ades.

In quel luogo poteva ancora parlare, ricordare e, secondo il dialogo che ebbe con Abramo, avrebbe potuto essere pure rinfrescato con dell'acqua.
L'Ades, o Inferno, si trova negli antri della terra ad una grande profondità, irraggiungibile con i mezzi umani; appartiene a questa creazione, ma vi si può entrare con la dimensione della realtà invisibile, chiamata anche "condizione spirituale".
In rare occasioni e avvenuto che direttamente delle persone vi sono entrate con i loro corpi; un esempio è l'episodio avvenuto nel deserto, quando gli Ebrei dall'Egitto stavano andando nella Terra promessa (Numeri 16:33).

E' un luogo reale dove l'anima del peccatore, dopo essere uscita dal suo corpo, va a stare in attesa del giudizio.
Noi non possiamo vedere la nostra anima, ma sappiamo che essa dimora nel nostro corpo fisico, fatto di carne ed ossa; e come non possiamo negare l'esistenza dell'anima solamente perché non la vediamo, così non possiamo neanche negare l'esistenza dell'Ades, che è descritto abbastanza chiaramente nella Parola di Dio.
Tutto questo avviene prima il Giudizio finale, ma vi è anche un luogo dove saranno gettati Satana, i suoi angeli e tutti gli uomini che saranno condannati, questo luogo è chiamato lo "Stagno di fuoco e di zolfo"; lì vi sarà una condizione di sofferenza maggiore dal momentaneo Inferno, perché sarà eterna (Apocalisse 20:10; Apocalisse 20:15).
Pin It

Iesurun

Con il Blog Iesurun vogliamo analizzare eventi attuali e storici su Israele come realtà sociale e religiosa-profetica, approfonditi dal lato spirituale, secondo l'ottica della Parola di Dio.

Per i ragazzi

Il Sito, dedicato ai più piccoli, presenta un chiaro e semplice panorama della realtà della Bibbia e del Regno di Dio per i ragazzi che vogliono accostarsi alle cose di Dio, con l'aiuto di storie disegnate e immagini da colorare.

Il Blog

Nel Blog vengono inseriti articoli di attualità, commenti, riflessioni e contributi vari che riceviamo dagli iscritti, o semplici visitatori, che rientrano nei temi di etica cristiana e negli argomenti trattati nel sito.

Ultimi inseriti

Carlo Mirabelli

02 Settembre 2017
Carlo Mirabelli

Dalla 'Ndrangheta a Cristo. La testimonianza di Carlo Mirabelli ex boss della mafia calabrese, tratta da una registrazione audio data sotto la tenda "Cristo è la Risposta". Mi chiamo Carlo Mirabelli, da Petilia Policastro (Catanzaro). Da piccolo...