Quando si diventa veramente cristiani?

  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Gesù, una volta ne parlò ad un uomo molto religioso, di nome Nicodemo (Giovanni 3).
Questi credeva veramente nell’esistenza di Dio e desiderava servirlo in modo concreto.
Gesù gli disse che per essere veramente un figlio di Dio (cioè cristiano, seguace, discepolo, etc.) bisogna “nascere di nuovo”.

Le foglie secche di un albero svolazzano ed altri alberi sono scossi come i capelli di una ragazza in un’auto in corsa col finestrino aperto.
Cosa si vede? Il vento? No… ma gli effetti del vento che dimostrano la sua presenza e azione.
Gesù disse: “…così è di chi è nato dallo Spirito“.

Gesù affermava che c’è qualcuno, chiamato Spirito Santo, che influenza talmente la vita delle persone in cui Egli prende dimora (cioè in quelle persone che Lui vede che hanno accettato Gesù Cristo con tutto il loro cuore), da rendere palesi i Suoi “frutti”, cioè le conseguenze di questa Sua presenza in colui che ha creduto.
Non si può essere veri cristiani senza la Nuova Nascita, senza che la persona rinasca dallo Spirito come nuova creatura.
Questo avviene per opera dello Spirito Santo al momento che si accetta consapevolmente e coscientemente .
La vita del cristiano dipende dalla realtà di questa nascita, di questa nuova vita, la vita dello Spirito dimorante in lui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.