Conoscere Dio

Conoscere Dio

Chi è Gesù Cristo


Per essere salvati


Signore

La parola significa "padrone", cioè "colui che ha potere sulla vita".
Nell'Antico Testamento questo titolo era riservato al vero Dio, mentre, con l'avvento del Messia, è stato dato da Dio stesso a Suo Figlio Gesù per confermare la sua totale autorità su tutti gli uomini, su tutti gli angeli e su tutti i demoni.
Gesù, come Signore, è stato costituito anche giudice dei vivi e dei morti.
  • Una questione di scelta

    Gesù davanti a Pilato
    Noi viviamo in una nazione chiamata "cristiana", ma crediamo veramente in Gesù come il nostro personale salvatore, colui che ci permette di realizzare la comunione con Dio e ci assicura un posto in Cielo dopo la morte (fisica)?
    Vogliamo considerare brevemente chi è (o chi potrebbe essere) per noi la persona di Gesù Cristo il Figlio di Dio.
    Alla lettura dei Vangeli ci imbattiamo nella figura di Gesù come un maestro che insegnava le cose di Dio in modo diverso da quello che erano le interpretazioni di allora, divulgati dai vari teologi: Scribi, Farisei e rabbini vari.
    Gesù affermava che, nei suoi insegnamenti, prendeva in considerazione la stessa Parola di Dio a cui loro si riferivano: la Legge (di Mosè) e gli scritti (oracoli) dei Profeti; e di essere proprio quello che la Parola di Dio presentava: il Figlio di Dio, il Messia e l'Unica via per arrivare al vero Dio.
    Allora, in certe occasioni, quelli che lo ascoltavano erano divisi nel loro giudizio: alcuni dicevano che era un uomo di Dio, altri dicevano che era un indemoniato (Giovanni 10:19-21).

    LEGGI TUTTO

  • La Seconda venuta di Gesù

    Il ritorno di Gesù

     

    La verità più significativa in tutta quanta la profezia biblica è la certezza della seconda venuta di Gesù Cristo.
    Nel Nuovo Testamento, per descrivere questo evento, viene citato il termine greco "parousia", che significa "apparizione, manifestazione".
    Già il termine stesso (usato dai sacri scrittori) ci trasmette un evento visibile e accertabile, cioè Gesù Cristo verrà di nuovo sulla Terra in modo visibile e non di nascosto o riservato solo per alcuni (credenti, eletti, etc.).
    In tutti i passi della Sacra Scrittura (che citiamo anche più in basso) ci viene trasmesso questo messaggio, in molti più specificatamente, come in Luca 21:27, Apocalisse 1:7 ed altri.

    Questo evento è la chiave profetica che apre tutti gli altri eventi futuri.
    Essa costituisce l'adempimento tanto dell'Antico quanto del Nuovo Testamento, ivi comprese molte delle profezie di Gesù stesso; si completa la sua opera di salvezza cominciata nel corso della sua prima venuta, e mette in movimento l'orologio profetico di Dio per l'avvenire.
    Infatti, la seconda venuta di Cristo fa scattare una serie di oltre quindici eventi, ed è così possibile predire la sequenza che porta alla fine di questo mondo, dopo la venuta di Cristo.

    Questo tempo particolare ci è ignoto, perché Gesù, alla domanda dei suoi discepoli, disse: "Ma di quel giorno e di quell'ora nessun uomo sa, neanche gli angeli del cielo, ma soltanto mio Padre" (Matteo 24:36).
    Quantunque si possa speculare sull'epoca in cui il nostro Signore possa riapparire, non vi è assolutamente alcun dubbio che Egli ritornerà!
    Questo fatto è la ragione principale per cui nessun cristiano dovrebbe essere in ansia circa la fine di questa era o dei tempi caotici nei quali viviamo.

    Molti si fanno la domanda: "Sarà distrutto il mondo da un olocausto...

    LEGGI TUTTO

  • Il dio dei Testimoni di Geova

    Mosè
    Il nome di Dio. 
    I Testimoni di Geova affermano che le religioni organizzate non hanno mai insegnato in verità che il nome di Dio è Geova. "Noi - dicono - intendiamo restituire dignità e onore al Suo glorioso nome". 
    Sostengono questo, dicendo semplicemente che Gesù insegnando il "Padre nostro" disse rivolto al Padre: "Sia santificato il tuo nome!", quindi questo dimostra che Dio ha un nome proprio come noi.
    Citano Giovanni 17:6 "Ho manifestato il tuo nome agli uomini...", e Romani 10:13 "Chiunque avrà invocato il nome del Signore...".

    Per loro dunque non è sufficiente chiamarlo Dio, perché ciò si riferisce alla sua posizione, ne Padre perché è un nome comune.
    È evidente che questa "bomba" insospettisce chiunque non conosca il contesto delle Scritture.
    In realtà, essi sostengono, Egli ha rivelato chiaramente il proprio nome al suo popolo; e citano la loro traduzione di Isaia 42:8 "Io sono Geova, questo è il mio nome", mentre altre versioni danno: "Io sono l'Eterno, questo è il mio nome...", e ancora: "Io sono il Signore, questo è il mio nome"; e concludono che Geova li ha incaricati di restituire la Gloria al Suo nome.

    Qual'e la giusta traduzione?
    È fermo il fatto che la parola corrispondente al nome è un tetragramma di sole consonanti: YHWH.
    Questo tetragramma è la terza persona singolare maschile, forma semplice (qal), modo indicativo, tempo imperfetto (che in ebraico indica semplicemente una azione non finita), del verbo HAYAH = ESSERE - ESISTERE.
    La traduzione esatta in italiano è: Colui che è, che era e che sarà, Colui che esiste da sempre e per sempre; per questo molte versioni hanno adottato "l'ETERNO".

    LEGGI TUTTO

  • Accogliere Gesù

    Accogliere Gesù
    Tutti coloro che hanno ricevuto una vita nuova in Gesù Cristo possiedono la cittadinanza celeste e, di conseguenza, sono diventati stranieri in questo mondo.
    Sono pellegrini di passaggio e aspirano alla patria eterna dove il Signore li attende.
    Un tempo anche Lui era qui, tra di noi, mandato dal Padre per riscattare l'umanità perduta.
    Il Vangelo di Giovanni ci riporta così: "La vera luce che illumina ogni uomo veniva nel mondo.
    Egli era nel mondo; e il mondo fu fatto per mezzo di Lui, ma il mondo non l'ha conosciuto
    " (1:9-10).
    Continuando a leggere il seguito del passo, ci scontriamo con qualcosa di completamente fuori dalla norma: "E' venuto in casa sua e i suoi non l'hanno ricevuto..." (Giovanni 1:11).

    LEGGI TUTTO

Iesurun

Con il Blog Iesurun vogliamo analizzare eventi attuali e storici su Israele come realtà sociale e religiosa-profetica, approfonditi dal lato spirituale, secondo l'ottica della Parola di Dio.

Per i ragazzi

Il Sito, dedicato ai più piccoli, presenta un chiaro e semplice panorama della realtà della Bibbia e del Regno di Dio per i ragazzi che vogliono accostarsi alle cose di Dio, con l'aiuto di storie disegnate e immagini da colorare.

Il Blog

Nel Blog vengono inseriti articoli di attualità, commenti, riflessioni e contributi vari che riceviamo dagli iscritti, o semplici visitatori, che rientrano nei temi di etica cristiana e negli argomenti trattati nel sito.

Iscrizione Newsletter

Ricevi tramite email l'anteprima dei nuovi articoli.
Il tuo indirizzo email, o i tuoi dati, non saranno comunicati a terzi.
In qualsiasi momento potrai cancellarti, seguendo le istruzioni riportate nelle email.

Privacy e Termini di Utilizzo

Ultimi inseriti

Carlo Mirabelli

02 Settembre 2017
Carlo Mirabelli

Dalla 'Ndrangheta a Cristo. La testimonianza di Carlo Mirabelli ex boss della mafia calabrese, tratta da una registrazione audio data sotto la tenda "Cristo è la Risposta". Mi chiamo Carlo Mirabelli, da Petilia Policastro (Catanzaro). Da piccolo...